La Paura come amica

Nessuno la ama, ma come la maggior parte delle cose scomode e antipatiche ha un compito, il suo è : allenare il CORAGGIO e la FIDUCIA

La PAURA originaria era legata alla sopravvivenza, al bisogno di difendersi dagli animali carnivori, attivava il sistema di risposta alle circostanze in cui si fuggiva o si lottava.

Oggi non abbiamo più bisogno di difenderci dal pericolo di morte di quel tempo antico, ma manteniamo vivo il timore di non sopravvivere.

Ma cosa ha bisogno di sopravvivere oggi rispetto agli antenati delle caverne? Il nostro EGO, o piccolo “io”

L’ego teme di non farcela o di essere giudicato, emarginato o deriso e così mette i bastoni tra le ruote all’Anima che invece vuole far tesoro di esperienze in questa vita.

La Paura ci mostra i limiti della personalità. L’ego come uno struzzo, evita di guardare e crea alibi e scusanti per mantenere lo status quo e lotta, eccome se lotta, pur di non cambiare e spostare di un millimetro i confini della gabbia

Esattamente come un uccellino cresciuto in gabbia, evita di uscire nonostante sia aperta, perché conosce il suo habitat, ma non sa, oltre, cosa lo aspetta. Non sa che oltre, c’è la LIBERTA’

La Libertà di creare e di realizzare quei desideri che sottilmente sono spinti dall’Anima

Ecco la paura ci pone di fronte al compito di diventare coscienti della paura stessa perché nel guardarla, già qualcosa si ridimensiona e, se ancora sento di non poter fare quel passo, so che devo rafforzare quelle parti eroiche che sostengono il cambiamento.

La Fiducia e il Coraggio sono i cavalli in grado di espandere i limiti oltre i quali temo di andare.

La Fiducia è dar credito a quella spinta interiore che pulsa ad andare e si nutre di AUTOSTIMA, la capacità di fare i conti con quel che sono, posso e non posso oggi, aprendo la possibilità di trasformare i “non posso” riconoscendo i traguardi raggiunti nella vita, le difficoltà passate e superate.

A poco a poco, con questo sguardo interiore, attivo il cambiamento da cui percepisco crescere la FORZA che rende la visione del Desiderio sempre più REALE, fino al momento in cui la paura lascia terreno al Coraggio e posso andare oltre.

Ogni volta che provo Paura posso ingigantirla, lasciandola divorare ogni speranza o accoglierla come una vera Amica, che mi dice ciò che pensa senza peli sulla lingua, ma a fin di bene, il MIO BENE

Dora S Cazzadore

Rispondi