Conoscersi, la via della guarigione


Conoscersi presuppone la capacità di ascoltarsi. Ascoltare le sensazioni soprattutto quando sono fastidiose. Ad esempio il battito del cuore che accellera, lo stomaco che si stringe, la percezione di essere annientati, la difficoltà di sentirsi a proprio agio in un ambiente.

E’ vero, il fuori è una proiezione di ciò che è dentro, ma, talvolta, ciò che è fuori ci sta mettendo alla prova, sollecita una parte debole di noi a rispondere nel modo consono alla nostra evoluzione, è un invito alla “guarigione” che ha solo una direzione : amarci e rispettarci.

Quando non ascoltiamo i segnali sgradevoli che percepiamo, stiamo seguendo la via contorta che porterà difficoltà e sofferenza, ci stiamo allontanando dal nostro Centro e l’unico modo che la vita usa per comunicare questo è portarci il disagio affinchè, stanchi di star male, lo guardiamo e ritroviamo il modo di rimetterci sulla nostra strada.

La “guarigione” avviene in termini di umiltà nel riconoscere cosa ci ha deviato dal nostro percorso, accettando e accogliendo la lezione.

Occorre la forza dell’EROE nell’affrontare il proprio ego che con orgoglio e ostinazione vorrà avere ragione, giustificandoci o incolpandoci. Tenterà di sedurci convincendoci del giusto nostro vittimismo e di come fuori ci sia la causa a tutti i nostri mali o di come siamo incapaci, immeritevoli, per cui ogni tentativo sarà vano e un fallimento. Così facendo ci impoveriamo, perdiamo il nostro POTERE

L’Eroe si misura prima con le proprie debolezze, riconoscendole nella propria ombra e lotta per distanziarsi dalle emozioni che le governano, per avvicinarsi poi al punto neutrale del Centro in cui a poco a poco ritrova la FORZA di prendere le redini, vedendo con CHIAREZZA la direzione da intraprendere

La consapevolezza è un viaggio infinito. Verrebbe da chiedersi “che senso ha scegliere di conoscersi se non si arriva ad una fine” …perchè è il viaggio che dà senso alla vita, la colora di nuove prospettive che permettono la nostra fioritura e l’evoluzione dell’eroe/eroina interiori pronti sempre più a misurarsi con obiettivi più audaci, i DESIDERI dell’ANIMA

Dora S Cazzadore



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...